I vincitori della XLIV edizione del Premio Teramo per un racconto inedito

05 maggio 2017

Premio Teramo per un racconto inedito

Vincitrice Nadia Levato

Biografia

Nadia Levato è nata in un piccolo paesino in Calabria. Si è laureata in Scienze Politiche a Pisa. In Toscana si è occupata di progetti per l’immigrazione e l’intercultura. Vive attualmente a Roma dove lavora nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo. La scrittura è una componente importante del suo lavoro ma è altresì una passione sperimentata in diversi ambiti. Ha partecipato a vari concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni in antologie. Tra queste si menzionano “Anime sommerse”, in Racconti Capitolini, Il giorno più bello”, nell’antologia Odio l’estate, “Fragili Fiori” in La mia sfida al male. A Giugno 2016 ha pubblicato il suo primo libro per bambini “Bobo e Mister Heimlich”. E’ risultata vincitrice del concorso Chiamatelo Amore, con il romanzo “L’amore. Quando muore” pubblicato a Dicembre 2016.

Motivazione

Titolo del racconto vincitore “Volo Via”

Una specie di monologo interiore a tinte liriche e che insegue in libertà, con associazioni spontanee, le immagini della esperienza passata- la “vita” tranquilla nel piccolo povero sicuro borgo montano, le fantasie sulla grande città, Roma, come luogo insicuro e pericoloso, le ore che precedono il sisma vissute senza alcuna coscienza del pericolo in agguato. E poi improvvisamente il mondo sottosopra, le cose che ballano e travolgono, la trappola della macerie che soffocano, l’affannosa e vana ricerca. Un crescendo di ansia, angoscia, disperazione che la scrittura a piccoli blocchi, a segmenti di immagini, riesce a controllare e a rappresentare in modo efficace, con i toni più adeguati e i conseguenti effetti emotivi in chi legge e segue “in diretta” le ultime fantasie del sepolto vivo, da lui stesso scritte. La tragedia di questi ultimi anni - il terremoto, la devastazione delle cose e delle persone, lo sconvolgimento di ogni certezza - vista attraverso il racconto di un bambino di otto anni, con un suo immaginario diario che culmina con la catastrofe che gli porta via la vita stessa.

Premio Teramo “Mario Pomilio” riservato a uno scrittore abruzzese

Vincitrice Manuela Ferri

Biografia

Manuela Ferri, nata a Pescara nel 1981, si è laureata in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Teramo. È frequentando il suo primo laboratorio di scrittura creativa per i media, che scopre come la sua passione per la scrittura possa diventare un mestiere. Ha vissuto in tre continenti e lavorato per aziende e piccole agenzie pubblicitarie come copywriter e Communications Specialist. È appena rientrata in Italia dal Kuwait, dove ha lavorato per alcuni anni come Marketing & Branding Manager. In questi mesi sta scrivendo il suo primo romanzo.

Motivazione

Titolo del racconto vincitore “Santina e le cose che non ci ha detto”

Negli anni della guerra una bambina, in una contrada abruzzese, è restata mutilata per una bomba durante l’occupazione tedesca. A distanza di decenni, la bambina ora è la nonna tanto amata che racconta alla giovane nipote l’incidente che ha segnato la sua vita. E quel racconto, preciso doloroso irrefrenabile, è qualcosa che mai era stato raccontato, ma che era stato in qualche maniera come sepolto dentro la memoria familiare. E finalmente raccontato, finalmente ascoltato dopo tanti anni e raccolto è anche un potente strumento per conoscere meglio la rete dei rapporti familiari, le differenze tra generazioni, la difficoltà e la necessità di un dialogo, un ponte tra quel passato così segnato dal dolore e dal lutto e un presente dal volto più indecifrabile dove non è più possibile parlare in dialetto e comunque comprenderlo. Una scrittura nitida e precisa quella di Manuela Ferri che sa ben rievocare e raccontare una storia di famiglia, tra luci e ombre.

Premio Teramo “Giacomo Debenedetti” riservato a uno scrittore giovane

Vincitrice Ilaria Vajngerl

Biografia

Ilaria Vajngerl (Thiene, 1985) ha pubblicato con le riviste inutile, Colla, Cadillac, Grafemi, Soft Revolution, i Sognatori. Ha scritto lo spettacolo teatrale Il ciclo, diretto da Lorenzo Maragoni e interpretato da Laura Serena. Nel 2016 è tra gli autori selezionati al concorso 8x8. Il suo racconto, “Grammatica” è segnalato dal Premio Treccani Web. Il suo blog è Il Pesce Volante.

Motivazione

Titolo del racconto vincitore “La roulotte”

Un amore segreto ed estivo tra persone anziane. Lei , la nonna, che non si lamenta mai per il caldo. Lui, Gianni, il volto della trasgressione, con il rassicurante aspetto di un amico di suo marito che balla molto bene la lambada. Il nonno-marito che brontola come fanno spesso i vecchi e riempie il suo tempo nella dimora familiare rifacendo i pavimenti del salotto, lontano da moglie e nipotina in vacanza. Un amore soltanto estivo che si ripete e si rafforza ogni anno, osservato dalla piccola nipote che ne scruta le sorprese, il fiorire casto tra tuffi e lezioni di ballo, roulotte e pinete, la complicità che cresce, le abitudini che si assestano. Poi finisce tutto con un funerale in chiesa, molti anni dopo, con i due uomini della nonna che ascoltano il ricordo distratto di lei, improvvisato dal prete. Ilaria Vajngerl ha un tocco lieve e avvolgente, attraverso l’occhio curioso e partecipe della nipote riesce a rappresentare quel delicato meccanismo dei sentimenti che nascono e si consolidano, con gesti sguardi stupori dentro un tempo che scivola via liquido e intrattenibile.

Premio Speciale a Corrado Augias per la promozione del libro e la diffusione della cultura

Motivazione

Scrittore, saggista, giornalista, autore e conduttore di programmi televisivi dedicati ai libri e all’attualità, Corrado Augias si è sempre distinto per la vastità dei suoi interessi, la ricchezza della sua preparazione culturale, la capacità di coinvolgere lettori e spettatori nel racconto di luoghi, fatti e personaggi con uno stile elegante e garbato nel quale confluiscono la lucidità del cronista e il talento del narratore. In tutti gli ambiti in cui si è espressa la sua attività si è dedicato con impegno alla diffusione della conoscenza e alla promozione del libro e della lettura, fornendo un prezioso contributo alla crescita civile e culturale del nostro paese. A questo percorso il Premio Teramo per un racconto inedito ritiene doveroso assegnare un riconoscimento.

counter
« Torna a Novità
Ultima NovitÓ

I vincitori della XLIV edizione del Premio Teramo per un racconto inedito

Premio Teramo per un racconto inedito Vincitrice Nadia Levato Biografia Nadia Levato Ŕ nata in un piccolo paesino in Calabria. Si Ŕ laureata in Scienze Politiche a Pisa. In Toscana si Ŕ occupata di ...
Contatti

Assessorato alla Cultura del Comune di Teramo
Via della Banca, 2
64100 Teramo (TE)

Tel. 0861/3241
Fax 0861/324424
Web: www.premioteramo.it
E-mail: info@premioteramo.it
Segretario del Premio Teramo Paolo Ruggieri